8 aziende italiane TOP nell’Inclusion Advisory Board per “Valorizzare le differenze in azienda”
Nasce l’Inclusion Advisory Board: network italiano per l’Inclusion Management

Siamo felici di annunciare la nascita di un network per facilitare il confronto sui temi dell’Inclusion Management nelle aziende italiane a partire dai risultati della ricerca scientifica Valorizzare le differenze in azienda, condotta da MIDA in collaborazione con l’Università Cattolica di Milano.

Se ti occupi di DE&I nella tua organizzazione, leggi di più e sali a bordo con noi. Più di 50 le aziende coinvolte.

Favorire lo scambio di idee e il networking tra chi fa DE&I nelle aziende italiane

Per generare un approccio distintivo alla DE&I e produrre valore per le organizzazioni è necessario evitare autoreferenzialità e favorire lo scambio.

 

Da questa visione MIDA ha deciso di fondare l’Inclusion Advisory Board del Progetto di ricerca “Valorizzare le differenze in azienda”: un network italiano composto da una decina aziende molto impegnate nella promozione dell’inclusione. Eccone alcune qui sotto.

 

 

Inclusion Advisory Board
  • BNL: Mauro Bombacigno, Head of Engagement
  • Capgemini: Alessandra Miata, CSR Head Italy
  • Engie: Sara Callegari, HR, HSE, Procurement Director
  • ENI: Marwa El Hakim, Head of Diversity & Inclusion e Chiara Paola Monticelli, D&I PMO
  • Groupama: Carla Bellavia, Direttore Risorse Umane e Organizzazione
  • IKEA: Cinzia Marzano, Equality, Diversity & Inclusion Manager
  • Mondelez International: Roberta Candileno, HR People Lead Italy & Greece
  • Pirelli: Eleonora Pessina, Group Sustainability Officer

Inclusion Advisory Board Governance

 

Mida in collaborazione con l’Università Cattolica del Sacro Cuore.

Obiettivi: facilitare il networking e le attività di DE&I nelle aziende in Italia

L’Inclusion Advisory Board lavorerà a stretto contatto con Mida e in collaborazione con l’Università Cattolica con questi principali obiettivi:

  • Facilitare un confronto sui temi dell’Inclusion Management a partire dall’interpretazione dei dati del progetto di ricerca Valorizzare le differenze in azienda. Il focus: considerare le esigenze delle organizzazioni italiane sulle tematiche dell’Inclusione
  • Attivare un primo nucleo di community, una rete tra le funzioni aziendali che si occupano di DE&I in Italia e favorirne la crescita

 

Il team, a partire da settembre e fino a gennaio, sarà impegnato nelle seguenti attività:

  • Riflettere sui risultati della ricerca per fornire il proprio contributo, sguardo ed esperienza sul tema
  • Fare da ponte con le altre aziende partecipanti al progetto di ricerca. Per questo, durante gli eventi di presentazione dei report, la discussione sarà ampliata a tutte le aziende del panel
  • Definire potenziali attività di sviluppo e networking sulla DE&I in Italia.

 

Al progetto di ricerca sull’Inclusion nelle aziende in Italia, hanno già aderito una cinquantina di organizzazioni, tra queste le azienda di cui fanno parte i membri dell’Advisory Board (tra le 10 dell’Advisory Board, ci sono BNL, Capgemini, Engie, ENI, Groupama, IKEA, Mondelez International, Pirelli) e tante altre, in tutti i settori e di tutte le dimensioni.

 

Se ti occupi di DE&I nella tua organizzazione, sali a bordo con noi!

Ecco qui perché è importante partecipare al progetto di ricerca Valorizzare le differenze in azienda.

 
Vuoi saperne di più ed entrare nel panel con le altre 50 aziende partecipanti? Compila il form, ti contatteremo entro 24 ore.