8 aziende italiane TOP nell’Inclusion Advisory Board per “Valorizzare le differenze in azienda”
Nasce l’Inclusion Advisory Board: network italiano per l’Inclusion Management

Siamo felici di annunciare la nascita di un network per facilitare il confronto sui temi dell’Inclusion Management nelle aziende italiane a partire dai risultati della ricerca scientifica Valorizzare le differenze in azienda, condotta da MIDA in collaborazione con l’Università Cattolica di Milano.

Se ti occupi di DE&I nella tua organizzazione, leggi di più e sali a bordo con noi. Più di 50 le aziende coinvolte.

Favorire lo scambio di idee e il networking tra chi fa DE&I nelle aziende italiane

Per generare un approccio distintivo alla DE&I e produrre valore per le organizzazioni è necessario evitare autoreferenzialità e favorire lo scambio.

 

Da questa visione MIDA ha deciso di fondare l’Inclusion Advisory Board del Progetto di ricerca “Valorizzare le differenze in azienda”: un network italiano composto da una decina aziende molto impegnate nella promozione dell’inclusione. Eccone alcune qui sotto.

 

 

Inclusion Advisory Board
  • BNL: Mauro Bombacigno, Head of Engagement
  • Capgemini: Alessandra Miata, CSR Head Italy
  • Engie: Sara Callegari, HR, HSE, Procurement Director
  • ENI: Marwa El Hakim, Head of Diversity & Inclusion e Chiara Paola Monticelli, D&I PMO
  • Groupama: Carla Bellavia, Direttore Risorse Umane e Organizzazione
  • IKEA: Cinzia Marzano, Equality, Diversity & Inclusion Manager
  • Mondelez International: Roberta Candileno, HR People Lead Italy & Greece
  • Pirelli: Eleonora Pessina, Group Sustainability Officer

Inclusion Advisory Board Governance

 

Mida in collaborazione con l’Università Cattolica del Sacro Cuore.

Obiettivi: facilitare il networking e le attività di DE&I nelle aziende in Italia

L’Inclusion Advisory Board ha lavorato a stretto contatto con Mida e in collaborazione con l’Università Cattolica con questi principali obiettivi:

  • Facilitare un confronto sui temi dell’Inclusion Management a partire dall’interpretazione dei dati del progetto di ricerca Valorizzare le differenze in azienda. Il focus: considerare le esigenze delle organizzazioni italiane sulle tematiche dell’Inclusione
  • Attivare un primo nucleo di community, una rete tra le funzioni aziendali che si occupano di DE&I in Italia e favorirne la crescita

 

Il team, da settembre e fino a gennaio, si è impegnato nelle seguenti attività:

  • Riflettere sui risultati della ricerca per fornire il proprio contributo, sguardo ed esperienza sul tema
  • Fare da ponte con le altre aziende partecipanti al progetto di ricerca. Per questo, durante gli eventi di presentazione dei report, la discussione sarà ampliata a tutte le aziende del panel
  • Definire potenziali attività di sviluppo e networking sulla DE&I in Italia.

 

Al progetto di ricerca sull’Inclusion nelle aziende in Italia, hanno aderito oltre 50 organizzazioni, tra queste le azienda di cui fanno parte i membri dell’Advisory Board (tra le 10 dell’Advisory Board, ci sono BNL, Capgemini, Engie, ENI, Groupama, IKEA, Mondelez International, Pirelli) e tante altre, in tutti i settori e di tutte le dimensioni.

 

Scarica i report del Progetto di Ricerca

Il Report sulla DE&I nelle aziende italiane

 

Il Report su oltre 3000 questionari e 700.000 data point analizzati: quanto si sentono incluse le persone nelle aziende italiane?