Inclusion
Inclusion Strategy in Siemens

L’intervista a Letizia Mascheroni, DE&I Manager di Siemens Italia

IL RUOLO. Ci racconti il tuo percorso nel ruolo di DEI Manager? Come siete organizzati?

Abbiamo iniziato 2 anni fa un percorso di consapevolezza interno, confrontandoci con i dati di Siemens nel mondo e i dati del mercato locale.

 

Siamo partiti analizzando la nostra realtà italiana in termini numerici quali età, generi, formazione, sedi, promozioni… per avere una fotografia iniziale.

 

Successivamente, coinvolgendo il top management, abbiamo approfondito sia aspetti qualitativi relativi a processi e procedure, che rilevato la percezione delle persone, attraverso workshop.

 

La domanda che abbiamo posto era: Occuparsi di DEI è un’opzione per la nostra azienda? Quali sono le opportunità e i vantaggi competitivi da cogliere?

 

Abbiamo portato il tema DE&I al nostro Board, proponendo l’approccio di Governance: ruoli definiti e metodologia.

 

Ad ottobre di quest’anno il CEO ha annunciato il DEI Sponsor, il DEI Manager e ha lanciato una Self Nomination per i DEI Champions.

 

Il mio ruolo di DEI Manager nasce con l’obiettivo di stimolare, coordinare e liberare le idee e le iniziative di ciascuno. Nella mia interpretazione essere DEI Manager più che un ruolo direi che è uno “spazio” in cui poter dire e far dire la propria, per il bene della “comunità lavorativa”.

LA SFIDA. Che cosa vuol dire in Siemens costruire una strategia per l’inclusione?

Lo tradurrei con una frase sintetica. Vuol dire costruire una “strategia di ascolto dell’interno e dell’esterno, a tutti i livelli dell’organizzazione, con l’obiettivo di rimuovere barriere e aprire spazi di inclusione”. 

 

Oggi la Community dei 20 DEI Champions è al lavoro, e con loro intendiamo definire la nostra strategia DEI del prossimo anno con iniziative, obiettivi e metriche misurabili, il più possibile legate alle priorità del business.

 

Nel frattempo, grazie alla collaborazione con UNICAT e MIDA, facciamo parte del progetto di ricerca Valorizzare le differenze in azienda attraverso il quale abbiamo lanciato una survey a tutti i colleghi per ascoltare la loro voce. Questa survey è preziosa per raccogliere le opinioni di tutti in modalità anonima e per poi comparare i dati anche con il mercato locale esterno.

LO STRUMENTO. Tech for inclusion: state utilizzando qualche tecnologia a supporto dei progetti di DEI?

Stiamo utilizzando il social interno Yammer per diffondere conoscenza, fare engagement, co-creazione e raccolta di proposte di azione.

 

All’interno della DEI Community usiamo una metodologia mutuata dal mondo software. Si tratta della metodologia Agile – definizione e sviluppo incrementale, pianificazione adattiva e  coinvolgimento diretto e continuo del top management durante il percorso. Ma allo stesso tempo anche un approccio Lean, mutuato dagli ambiti produttivi, che prevede semplificazione e avvicinamento degli interlocutori, utilizzando spazi virtuali di lavoro e agendo sia a livelli top down che bottom up. Oltre alla tecnologia virtuale utilizziamo la metodologia Lego, facendo focus group in persona per raccogliere evidenze sui nostri “unconscious bias”.

LA PRIORITÀ. Qual è la vostra priorità per il 2022

Identificare tra le attività proposte dalla DEI Champions Community quelle prioritarie perché legate alla realizzabilità, e all’impatto sugli obiettivi strategici di Siemens per l’anno in corso. Non da ultimo impostare una buona dashboard di avanzamento lavori con metriche di misurazione per un continuo miglioramento. Affiancando tutte le attività con un piano strategico di comunicazione interno ed esterno guidato da questo principio: “raccontiamo ciò che facciamo”.

LA PERSONA. Un motivo per cui ti senti inclusa

Mi sento inclusa tutte le volte che posso esprimere la mia opinione e il mio punto di vista, seppur diverso dagli altri, durante le mie attività personali e professionali, a tutti i livelli.

 

Questo coincide per me con il coraggio e la volontà di esprimere me stessa e di esporre le mie idee come persona unica, conscia che portare il mio valore distintivo può esprimere differenze di visioni e modi di vita e talvolta creare conflitti da gestire, da cui io posso imparare e attraverso i quali insieme evolvere.

 

 

Letizia Mascheroni: biografia

Oggi in Siemens con il ruolo DEI Manager, on top al ruolo di Head of Talent Acquisition & Employer Branding. Manager con passione per le tematiche di People & Organization, con 10 anni di esperienza nell’Information Technology e poi 15 anni nelle Risorse Umane, in aziende multinazionali di diversi settori, in organizzazioni complesse, con ruoli manageriali crescenti in diverse aree: Change Management, Internal Communication, Learning, Development, Recruiting, Employer Branding & Social Media.

Cerca di creare un impatto positivo nelle organizzazioni e nella società dove vive, proattivamente guidando programmi trasversali di Vocational Guidance, Corporate Volunteering, Diversity-Equity-Inclusion abbracciando l’approccio della Digitalizzazione e del Networking.