Il nuovo Progetto di Ricerca: Smart Working & Wellbeing in azienda

L’innovativo Progetto di Ricerca per identificare e diffondere le best practice che favoriscono adozione e sviluppo di abitudini sane nei lavoratori “smart” e nel lavoro ibrido, in collaborazione con il Dipartimento di Psicologia e Scienze Cognitive (DIPSCO) dell’Università di Trento

3 sono le fatiche che affronta chi lavora da casa:
  • Come mantenere l’attenzione e adottare abitudini salutari?
  • Come alimentare buoni rapporti con i colleghi e, per i leader, come dar vita a team affiatati in cui convivono senso di appartenenza, fiducia e una cultura aziendale forte?
  • Come gestire il proprio tempo in modo efficace, mantenendo alta la motivazione ed evitando la procrastinazione?

 

Con la pandemia da Covid-19, le New Ways Of Working caratterizzate da smart working e lavoro ibrido si stanno diffondendo sempre di più anche nella realtà italiana. Diventano perciò cruciali nell’employee experience e nei progetti legati al benessere in azienda.

 

Malgrado questo, non esistano ancora in Italia solide ricerche scientifiche che indichino lo stato dell’arte né tantomeno le best practice da adottare nelle aziende che promuovono il lavoro ibrido.

 

Abbiamo deciso per questo di attivare Smart working & Wellbeing in azienda, progetto di ricerca innovativo, in collaborazione con l’Università degli Studi di Trento.

 

Ti occupi di HR per la tua azienda e vorresti saperne di più sul progetto?

Segnalacelo qui nel form.

Ti contatteremo per darti più informazioni.

La finalità principale del progetto: supportare lo sviluppo, all’interno delle organizzazioni, di una cultura dello smart working sano per potenziare produttività ed efficienza, ma anche il benessere dei lavoratori. 

La ricerca e gli obiettivi nel dettaglio

Smart working & Wellbeing in azienda è un grande progetto di ricerca dal taglio innovativo, esplorativo e multi-metodo.

 

Coinvolge tutte le aziende e le figure che promuovono il wellbeing. 

 

Gli obiettivi sono molteplici, tutti di importanza strategica per le aziende:

 

  • Identificare quei comportamenti, supportati dalla letteratura scientifica, che abbiano un impatto positivo sugli assi che subiscono maggiormente l’influenza dello smart working: cognitivo, emotivo-motivazionale, relazionale ed energetico.
  • Ottenere un protocollo di benessere per lo smart working da implementare in tutta la popolazione aziendale che lavora da remoto
Perché partecipare al progetto

Oltre a contribuire a uno dei pochi grandi progetti sul benessere nei lavoratori da remoto nel contesto aziendale del nostro Paese, in collaborazione con la migliore università italiana di medie dimensioni (classifica CENSIS 2021/2022), conosciuta a livello internazionale, le aziende che prenderanno parte al progetto di ricerca potranno:

  • essere parte attiva di un innovativo progetto di ricerca sullo smart working senza sostenere alcuna spesa
  • Per i leader: avere delle indicazioni comportamentali – che hanno una rigorosa base scientifica – per prendersi cura del livello di wellbeing del proprio team
  • avere la supervisione di un centro di ricerca universitario e una consulenza specializzata
  • Ottenere dati dettagliati sul livello di wellbeing della popolazione della propria azienda e un benchmark di confronto con le altre aziende partecipanti
  • opportunità di apparire nella pubblicazione della ricerca come azienda contributrice
  • identificazione delle linee guida e di abitudini efficaci per uno smart working per il benessere da estendere alla popolazione aziendale​
  • opportunità di generare maggiore engagement, performance e appartenenza, minor turnover e assenteismo, nonché miglior benessere dei lavoratori con un minor rischio di stress e ansia e più pensieri positivi con conseguente miglior clima in azienda

 

 

Lasciaci qui la tua mail se vuoi saperne di più, candidare la tua azienda e ricevere i risultati in anteprima.

Distintività del progetto di ricerca

Sviluppiamo nei lavoratori delle abitudini durature per rendere il lavoro da remoto un’opportunità e non un rischio.

 

Coinvolgiamo le aziende nella discussione dei risultati per favorire un processo di apprendimento partecipato

 

Utilizziamo differenti strumenti di ricerca (qualitativi e quantitativi) per potere agire a diversi livelli di profondità

 

Gli strumenti di ricerca
  • Un’intervista individuale rivolta a chi lavora da remoto nella propria azienda
  • Alcuni questionari anonimi da proporre ai lavoratori da remoto della propria azienda
Il team di progetto

COMITATO SCIENTIFICO

 

Dott. Nicola De Pisapia – Responsabile scientifico, Assistant Professor in Psicobiologia e Psicologia Fisiologica presso il Dipartimento di Psicologia e Scienze Cognitive (DIPSCO) dell’Università di Trento.

 

 

BOARD DIRETTIVO

 

Marco Poggi – Presidente di MIDA

Elisa Corbetta – Project Leader e Consultant di MIDA

Najoua Meddad – Consultant di MIDA

 

Il nostro approccio al Wellbeing

Wellbeing e Flourishing. Crediamo fortemente che occupandoci del benessere delle persone al lavoro, ci occupiamo del benessere delle aziende e della loro prosperità, ma soprattutto siamo convinti che il wellbeing sia la chiave per un futuro migliore.

 

 

È attraverso interventi volti a costruire condizioni, contesti e comportamenti che promuovano il benessere delle persone, che ci possiamo occupare della crescita e della realizzazione del loro pieno potenziale. Per questo ci piace tanto l’espressione Flourishing (Seligman, 2011), che rimanda alla fioritura e allo sbocciare. Un individuo che sta bene e che è felice è infatti una persona che funziona meglio, che ha energia, che sa trasmetterla, che ha maggiori risorse per sé e da offrire agli altri.

 

 

Il wellbeing si misura. Utilizzando come riferimento il modello PERMA-V interveniamo sulle variabili o fattori che contribuiscono a generare well-being e portare le persone in una condizione di flourishing e lo facciamo misurando l’impatto sulla performance.

 

 

Il cambiamento è un processo sistemico. Aiutiamo i nostri clienti a generare un ecosistema di benessere perché è l’unica garanzia di un futuro prospero.

 

 

La ricerca guida l’innovazione. Facciamo parte di un ecosistema costituito da università, aziende e associazioni per favorire la contaminazione e l’aggiornamento continuo dei nostri modelli di intervento.

Vuoi partecipare alla ricerca sul wellbeing in smart working?

Se ti interessa saperne di più sul Progetto di Ricerca Smart Working & Wellbeing in azienda o candidare la tua azienda per far parte del Progetto, compila questo form, il nostro team di Wellbeing Designer ti contatterà al più presto.

 

Oppure partecipa ai flash meeting di mezz’ora dedicati alle aziende interessate a salire a bordo con noi, dalle 17:45 alle 18:15:

Mercoledì 20 aprile 2022: registrati qui

 

 

Grazie dell’interesse e a presto!